Categorie
Esperienze

WordPress o Wix?

Dopo 13 anni di carriera nel web ho avuto modo di toccare con mano che le soluzioni vincenti non sono quelle “perfette” dal punto di vista tecnico ma quelle che garantiscono un livello di funzionalità sufficiente, ovvero le soluzioni sub-ottimali. L’avvento di WordPress è stato qualcosa di inizialmente fastidioso per me che cercavo di collocarmi sul mercato come sviluppatore di CMS custom, e penso che la stessa sensazione la possa avvertire chi oggi è esperto di WordPress e si vede bombardato dalla pubblicità di Wix.

L’unica certezza non solo del mondo tecnologico ma del mondo in generale è che gli strumenti cambiano, ma la nostra professionalità resta.

Un’altra cosa che si diceva ai tempi dell’avvento di WordPress è che la figura del webmaster sarebbe scomparsa e al suo posto ci sarebbero state diverse figure: web designer, web developer, SEO, copywriter ecc… Il mantra era quello di specializzarsi. I webmaster in realtà non sono mai scomparsi, anzi, l’importanza di avere un responsabile unico per un sito è sempre più fondamentale col crescere del numero delle specializzazioni.

Un tecnico è chiamato a risolvere problemi, e Wix risolve il problema di avere un sito in tempi più rapidi e senza creare potenziali problematiche per il futuro: la scarsa professionalità ha lasciato tantissimi clienti in mezzo ad un deserto di siti WordPress spaccati in mille pezzi dagli aggiornamenti e dalle intrusioni, e questa è diventata una parte importante del mio fatturato.

Quindi per quel che mi riguarda continuate pure a mettere in piedi siti WordPress <3

Categorie
Portfolio

Costruzioni in ferro e in acciaio: Ferrotecnica di Tinti Marco

Il cliente si era avvalso dello strumento proprietario di Aruba per la costruzione del proprio sito, strumento che si è rivelato sufficiente per le sue esigenze, sia lato desktop che mobile. L’intervento Weblogix in questo caso è servito solo per alcuni raffinamenti che tuttavia possono essere ritenuti decisivi per la presenza online e il posizionamento sul motore di ricerca.

In particolare:

  1. Gestione delle parole chiave nei tag title e description della home page
  2. Geolocalizzazione accurata
  3. Attivazione del certificato SSL con corretto reindirizzamento 301
  4. Backlink

Ferrotecnica di Tinti Marco è un’azienda che nasce nel 2010. Non è la classica azienda di famiglia ma un’iniziativa imprenditoriale fresca e spontanea nel territorio del Montefeltro, per la precisione Mercatale di Sassocorvaro. L’abilità artigianale di Marco Tinti si coniuga alla perfezione con le competenze tecniche del fratello Daniele, e tale intesa ha portato nell’ultimo periodo ad una crescita importante nel settore delle carpenterie metalliche medio-pesanti. La sfida della Ferrotecnica nel 2019 è l’espansione della propria attività nelle zone limitrofe delle Marche e dell’Emilia Romagna, a partire da Pesaro e Fabriano; ed ecco che la presenza sul web e sui social network diventa quindi imprescindibile. Massima attenzione è stata data alla conformità delle normative edilizie: l’azienda è certificata UNI EN ISO 1090 in classe di esecuzione EXC3 per la realizzazione di carpenterie strutturali per le costruzioni civili e industriali a uno o più piani.

Nonostante l’azienda sia nata nel periodo più intenso di crisi economica per edilizia la scelta di puntare comunque sull’acciaio ha permesso di superare gli anni più critici e imporsi sul mercato. L’acciaio infatti è stato mano a mano preferito al legno e al cemento armato dagli operatori del settore per il suo ottimo compromesso tra costi e caratteristiche anti-sismiche. Ferrotecnica di Tinti Marco collabora sia alla costruzione di case in acciaio a secco che di case in acciaio con tamponamento a mattoni tradizionali o innovativi.

Categorie
Portfolio

Saldatura e lavorazione del tubo Arros

Pubblicato il nuovo sito dell’azienda urbinate Arros, una realtà che coniuga l’artigianato con le attrezzature più moderne per la lavorazione del metallo.

Categorie
Portfolio

Memory Route… reloaded

Nel 2013 ho partecipato come webmaster al Memory Route, un progetto legato al turismo nella Valtiberina toscana e ai comuni di Anghiari e Pieve Santo Stefano. A coinvolgermi è stata Alessia Clusini, una professionista della comunicazione online con cui collaborare è un vero piacere, perché sa essere meticolosa senza creare pressione: un qualcosa più unico che raro.

Per il 2017 il sito è stato rinnovato. La grafica ora segue i principi del flat design, e i contenuti sono stati a loro volta semplificati. Finalmente è stata lanciata la versione in inglese.

Il Memory Route suddivide le esperienze e le location proposte in 5 percorsi:

Ad ogni modo Sara Sguerri è a completa disposizione per realizzare tour su misura sia in base alla durata che alla destinazioni. Il team si completa con Jessica Carlini, curatrice dei social media: seguite il Memory Route su Facebook e Instagram.

Ultima menzione va fatto per la Fondazione Archivio Diaristico Nazionale, anima del progetto e custode dei valori di cultura e memoria alla base del Memory Route. Per tutto il resto magari ci si vede in Toscana 😉

Categorie
Risorse

Alcune considerazioni sul mercato pubblicitario

Nell’ultimo periodo del mio percorso da “one man web agency” il marketing e la pubblicità hanno rappresentato il mio interesse di ricerca principale. Ecco perché condivido volentieri questa infografica, assieme ad alcune considerazioni.

  • Il primo posto di Alphabet-Google non era così scontato per me, soprattutto con quel vantaggio su Facebook
  • Hearst compare nei top 30, e questo per me è motivo di orgoglio, dato che nel 2011 avevo contribuito al sito della loro rivista Marie Claire come frontend web developer.
  • L’italiana Mediaset guadagna più di Twitter con la pubblicità, anche se Internet ha ormai superato la televisione come medium pubblicitario e la maggior parte del business di questo settore è negli Stati Uniti
  • Twitter è comunque al primo posto in termini di crescita, anche se la divisione italiana è stata smobilitata