Trovare le differenze fra due immagini

Avete presente com’è lavorare con i grafici? A me chiaramente capita spesso quando devo convertire le loro grafiche in HTML+CSS. Nel loro lavoro tendono ad accumulare cataste di file, in cui ci sono piccole differenze sia nel nome che nel contenuto.

Il primo passo è difficile capire qual’è il template definitivo in mezzo ad una selva di “prova“, “ok definitivo“, “variante bis“, “copia di“, “approvato“, “modifica di mia cugina“, il tutto replicato in tutti i formati grafici che la mente umana ha concepito, e spesso anche con lo stesso formato declinato nelle varie versioni del software che lo ha prodotto. Questo problema è di difficile soluzione, bisognerebbe far adottare uno standard e formattare in FAT16 l’hard disk del nostro amico grafico, ma sono entrambe cose su cui non abbiamo il controllo (purtroppo).

In secondo luogo, come dicevamo, bisogna capire quali sono le differenze di contenuto. Siccome io non ho sempre voglia di giocare alla Settimana Enigmistica, questa mattina mi sono messo alla ricerca di uno strumento che facesse le veci del classico diff per i testi. E l’ho pure trovato: perceptual diff (noto una volta come pdiff e rinominato per conflitto di nome con “pretty diff”).

E’ un programma da riga di comando, di cui sono disponibili i sorgenti nonché i binari per Windows e Vista, e secondo me merita di stare nella mia cassetta degli attrezzi. Si passano come argomenti le due immagini e si sceglie un’immagine PPM (che Gimp apre tranquillamente) da usare come output:

perceptualdiff a.jpg b.jpg -verbose -output differenze.ppm

Io poi ci aggiungo anche la verbosità che non guasta mai. Così se non sapete trovare le differenze potete barare finalmente!

5 thoughts on “Trovare le differenze fra due immagini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: