Linux

Linux è una meraviglia del mondo moderno. Non ci sono altre parole per descriverlo. Direttamente o indirettamente, tutti lo abbiamo utilizzato almeno una volta, perché Linux è ovunque: computer, server, smartphone, navigatori satellitari, centraline di automobili. Persino in una base scientifica del Polo Sud o nella Stazione Spaziale Internazionale è possibile imbattersi in sistemi su cui gira Linux!

Eppure Linux non è il frutto di un progetto di una multinazionale, ma come ormai noto è nato per il personale divertimento di un ragazzo finlandese chiamato Linus Torvalds, che desiderava tirare fuori ogni singola goccia di prestazione da un computer che aveva potuto comprare solo grazie a dei sacrifici, e per raggiungere il suo obiettivo Torvalds in pratica creò un clone di UNIX, il sistema operativo che se non conosci sei costretto a reinventare. Dopo aver richiesto le specifiche POSIX su un gruppo di discussione, sempre più persone da diverse parti iniziarono ad interessarsi al progetto, per poi iniziare anche a contribuire grazie alla licenza GPL. Poi fu la volta di grandi aziende come IBM e Google, ma la condizione era sempre la stessa: tutti possono modificare Linux a proprio piacimento, ma le modifiche devono essere messe a disposizione di tutti altrettanto liberamente.

E' importante notare che Linux da solo è praticamente inutilizzabile: è solo una parte di un sistema operativo come siamo abituati a conoscerlo. Ma dato che grazie al progetto GNU di Richard Stallman le parti mancanti c'erano già, bastò unire i pezzi per realizzare le prime distribuzioni di Linux.

Richiedi una consulenza su Linux

Risorse correlate