Chi sono

avatar-pro
“ho iniziato la mia avventura come partita IVA nel 2007”

Mi chiamo Giovanni Cappellini e dopo essermi laureato in Informatica Applicata a Urbino nel 2005 ho iniziato la mia avventura come partita IVA nel 2007. In mezzo c’è stato il mio breve ma intenso apprendistato presso Staff Informatico di Cattolica, dove ho curato la programmazione web di Punto Accessori, un e-commerce realizzato in 6 mesi partendo da zero: dopo 8 anni è ancora in produzione1!  Alla mia espressione da libero professionista ho associato il marchio WebLogiX che per me aveva due significati:

  1.  Una banale fusione delle parole “web” e “logics”, con la X che andava ad omaggiare il sistema operativo per eccellenza, cioè UNIX. Dicono che chi non lo conosce, sarà costretto a reinventarlo 8)
  2. Un gioco di parole in stile Debian, con “web” che sta per web, “lo” che sta per Lorena (il nome di mia moglie), “gi” che sta per Giovanni e “x” che sta sempre per UNIX. 2

Inizialmente mi sono presentato come web developer freelance, ma senza voler imporre un mio credo mi sono lasciato plasmare dal mercato, dall’evoluzione tecnologica e dalle richieste dei clienti. Così per 6 anni oltre al web development mi sono trovato a svolgere attività molto diverse tra loro: web design, SEO, copywriting, social networking… Queste attività le ho svolte sia come terzista per web agency sia con miei clienti, praticamente tutti acquisiti con il passaparola. Durante la mia collaborazione con Innoteam ho avuto modo anche di realizzare il design HTML/CSS di marieclaire.it e di lavorare nell’infrastruttura tecnologica di Oliviero, con ottimi risultati:

“Ho avuto il piacere di collaborare con Giovanni nell’esperienza di Oliviero.it. Si è sempre mostrato pronto, disponibile e competente. Ha risolto diverse situazioni pregiudizievoli per il nostro lavoro oltre a fornire suggerimenti importanti volti ad apportare implementazioni al sistema.” – Nicola Valentini, ex direttore marketing presso Oliviero

2012-03-30 10.06.09
“un ufficio tutto mio”

Nel 2012 ho preso una decisione: affittare un ufficio tutto mio e lasciare pian piano la carriera da terzista. Avevo avuto l’occasione di lavorare su siti molto importanti tra cui valentinorossi.com ma avevo anche bisogno di una maggior libertà, non perché avessi chissà quale ambizioni, ma soprattutto per avere più tempo per la mia famiglia e le mie numerose passioni, tra cui spicca il mio blog personale quacos.com.  Curare direttamente un maggior numero di clienti mi ha fatto crescere come commerciale ma non mi ha consentito di approfondire nuovi framework per il web design come Foundation e Bootstrap e la programmazione web (framework PHP ma anche altri linguaggi come Ruby e Python). Tuttavia l’aver lavorato a fianco di svariate figure professionali mi aveva trasformato in una figura trasversale, capace di verificare la qualità del sito web in ogni area del processo di sviluppo e di coordinare specialisti diversi da loro, e il sito della mia attività ormai non rispecchiava più la mia reale immagine.

Rilancio di brand e valori

Ho approfittato delle festività pasquali del 2013 per scrivere innanzitutto un’applicazione web che mi permettesse di gestire meglio i clienti. Per procacciarne di nuovi ho pensato ad una formula basata sul network marketing che premia con sconti e provvigioni chi mi fa lavorare di più. Poi sono passato a rinfrescare la mia immagine sul web, integrando l’offerta di progettazione di siti Internet con un piano di assistenza e con un paio di applicazioni web che ho scritto e che sono potenzialmente rivendibili.

Giocando con le sillabe del mio marchio, ho così dato vita a quattro declinazioni, che passo a ricapitolare:

  1. WEB architect, in cui mi configuro come una one-man web agency.
  2. L’Operatore Wolf, il mio piano di assistenza per risolvere i problemi. Voi ne avete uno? (cit.)
  3. GIX development, che racchiude le mie applicazioni personalizzate.
  4. BIZ network, un sistema multilivello che permette a tutti di guadagnare proponendo i miei servizi.

In generale mi sforzo di integrarmi al meglio in un team, cercando di ridurre al minimo le divergenze anche se non sono direttamente coinvolto. Entro in forte empatia con il cliente, spesso anche contro il mio personale interesse. Soprattutto cerco di  essere apprezzato come persona prima che come professionista.

Dicono di me

Alcune segnalazioni tratte dal mio profilo LinkedIn:

  • “I’ve known Giovanni since college, we were there together since day 1. He was a great person to hang out with, a great student, always enthusiast of sharing knowledge. He’s a philosopher too, and this is definitely a plus. At Innoteam we had a chance to work together, even if on different aspects of a project, and the idea of a great worker, who likes to do his job thoroughly, was confirmed. He’s a very peaceful person, so even people who are not very smart find difficult to have a fight with him even if he’s very honest and always speaks his mind.”Monica Giambitto, Web Developer Senior
  • “Giovanni è una persona squisita e un web worker appassionato. Le sue skill variegate lo rendono un jolly perfetto in qualsiasi squadra; il suo altruismo e la sua abnegazione rendono impossibile qualsiasi attrito e anzi riescono a ridurre notevolmente quelli che si creano per cause terze.”Alessandro Mencarini, Web Developer
  • “Sono molto felice di aver conosciuto Giovanni, un tuttofare del Web con una lunga esperienza alle spalle. È sempre piacevole discutere con lui di programmazione, tecnologie ed esperienze personali. È anche una splendida persona che non nega mai un aiuto, anche al difuori dell’informatica.”Alessandro Lepore, Web & Mobile Developer, IT consultant
  • “Giovanni ha la capacità di risolvere ogni tipologia di problema e di trovare le migliori soluzioni architetturali per lo sviluppo software. Ma soprattutto gode di una cultura enciclopedica nell’ambito del software design. È stato un grande piacere per me collaborare con lui sia negli studi universitari sia nel lavoro.”Omar Handouk, Magento Freelance Specialist

  1. ultima verifica: 9 aprile 2013
  2. Tuttavia a differenza di Debora e Ian io e mia moglie non ci siamo lasciati  😆
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: